Comunicazione e ufficio stampa

 

Francesca Zanardo

comunicazione@festivalbiblico.it

+39 3284780660

Festival Biblico 14a edizione

FUTURO

 

Dal 3 al 27 maggio 2018

Vicenza, Verona, Padova, Rovigo, Vittorio Veneto

Scarica la cartella stampa

 

Vicenza, 4 ottobre 2017 – Pensa al “futuro” il Festival Biblico che si svolgerà dal 3 al 27 maggio 2018 a Vicenza, Verona, Padova, Rovigo e Vittorio Veneto. Il Festival veneto – nato 14 anni fa dall’idea di portare in piazza le Sacre Scritture per attualizzarne il messaggio e per creare un’occasione di confronto libero e creativo con chiunque, credenti e non credenti, laici e religiosi, cattolici e persone che professano altre religioni – dedicherà, infatti, la sua 14a edizione proprio al “futuro” inteso principalmente nel suo rapporto costitutivo con la nostra esistenza.

 

Il Festival Biblico porta avanti il suo impegno nel far dialogare la Bibbia con la società contemporanea e lo fa declinandone il profondo significato spirituale di cui è portatrice attraverso i linguaggi contemporanei – arte, musica, teatro ma anche letteratura, storia, scienza – chiamati ogni anno a indagare un tema differente. Un mese di appuntamenti, conferenze, incontri, meditazioni, letture, concerti, spettacoli e performance artistiche che animeranno piazze, palazzi, giardini, strade e chiese delle città coinvolte, per confrontarsi su quello che la Bibbia ha da dire oggi sul “futuro”.

 

Come sottolinea don Roberto Tommasi, che presiede insieme a don Ampelio Crema il Festival Biblico, “il futuro è uno sguardo lungo su ciò che ci viene incontro, che ci aspetta e che aspettiamo e sul cambiamento che questo porta con sé e in noi. Spesso oggi il futuro viene confuso con il nuovo, ma il nuovo è solo uno spostamento, una differenza rispetto al prima, il rifiuto di un presente che non vogliamo più. Il futuro, invece, è apertura disponibile, attesa, immaginazione, cammino, anche lotta. Per avere il nuovo serve solo una critica del passato. Per avere futuro occorre una visione sul domani, un obiettivo, una speranza, un’apertura”.

 

In un contesto mondiale dominato dal senso di insicurezza, interrogarsi con serenità e lungimiranza sulla questione aperta che è il futuro – tema intrinsecamente connesso al mistero del tempo che da sempre inquieta gli uomini e muove emozioni profonde che nutrono società, scienze, filosofie, religioni e arti – significa anche riscoprire e ricevere l’irruenza positiva che esso porta con sé. Chi “crede” nel futuro oggi si prende liberamente cura del presente, cioè delle donne e degli uomini che trova lungo la strada, della Terra che ha avuto in eredità, dei sogni che meritano di essere sognati. In questo senso, il futuro diviene il tempo dell’accoglienza dell’altro.

Archivio comunicati stampa

Al via una nuova collaborazione tra Festival Biblico e Venetex > comunicato stampa 27 ottobre 2017

 

Comunicato conclusivo 13a edizione  >  cartella stampa 5 giugno 2017

 

Un Festival Biblico “in viaggio” > cartella stampa 27 aprile 2017

 

Anche Vittorio Veneto aderisce al Festival Biblico > cartella stampa 14 dicembre 2016

 

“La cultura genera economia”, l’esperienza del Festival Biblico > cartella stampa 10 ottobre 2016

 

Festival Biblico in… viaggio > cartella stampa 14 settembre 2016