Dal 10 al 12 maggio il Festival Biblico fa tappa nel Vicariato di Caprino Veronese

Dal 10 al 12 maggio il Festival Biblico fa tappa nel Vicariato di Caprino Veronese

Dal 10 al 12 maggio il Festival Biblico si posta nel Vicariato di Caprino Veronese, coinvolgendo per la prima volta tutti insieme i Comuni di Cavaion Veronese, Rivoli Veronese, Affi, Dolcè, Brentino Belluno.

 

«Per il secondo anno la parrocchia di Cavaion si rende promotrice della rassegna biblica nel territorio del Vicariato di Caprino Veronese – dice il Vicario don Daniele Granuzzo – estendendo l’esperienza del primo anno, da Cavaion a tutti gli altri comuni del Vicariato stesso. Portare una manifestazione come quella dedicata alle Sacre Scritture, anche fuori città, è per noi un traguardo importante, una nuova opportunità di fare cultura. Il metodo di lavoro che ci siamo prefissati fin dall’inizio è riflettere sul tema biblico di volta in volto proposto, a partire dalle peculiarità del nostro stesso territorio».

Ecco che il tema Polis, «ha trovato per noi spunto nella profezia di Isaia, capitolo 2, dove il profeta prospetta al popolo sfiduciato un nuovo splendore per Gerusalemme, la città santa, ma non uno splendore conquistato con la forza tracotante, bensì con una forza attrattiva derivante dalla presenza di Dio, che solo può aiutarci a convertire le armi in strumenti di pace. In tal senso il nostro territorio è ricco di memorie di un abitare rivolto alla difesa dal nemico, basti pensare ai forti posti a guida dello sbocco della Valle dell’Adige o delle base NATO West Star di Affi, per non parlare dei numerosi siti antichi come la Bastia San Michele a Cavaion, il Castello della Corvara a Preabocco e altri. Ma è altresì attraversato dal fiume Adige, via di comunicazione e fonte di vita per tutte le popolazioni che nella storia si sono insediate sulle sue sponde. In questo nostro programma, dunque, le fortificazioni del territorio, da un lato, e il fiume, dall’altro, diventano simbolo di un cammino interiore che ci invita a meditare sul nostro attuale vivere e convivere, costruire città e vicinanze, anziché opere deputate alla chiusura e alla difesa, dettate insomma dalla mera paura del prossimo».

 

Questo il programma nel dettaglio:

Venerdì 10 Maggio 2019, ore 10. Caprino Veronese, Sala Civica

PER FARE UNA CITTÀ.

I Consigli comunali dei Ragazzi si ritroveranno in una seduta straordinaria, insieme a don Andrea Brunelli, assistente Agesci, sul tema della città e della sua gestione, per proporre visioni condivise circa una partecipazione attiva al lavoro delle istituzioni.

 

Venerdì 10 maggio, ore 20.30, Rivoli Veronese, presso la Polveriera

PARTECIPAZIONE ALLA POLIS, VITA INTERIORE

Incontro con padre Luciano Manicardi, priore della comunità monastica di Bose e biblista, sulla politica come attiva partecipazione e costruzione della vita della città, e vita interiore. Modera monsignor Ezio Falavegna.

 

Sabato 11 Maggio 2019, dalle 9.00 con ritrovo alla Chiesa di Cavaion Veronese

CAMMINANDO SULLA TERRA DEI FORTI (Spezzeranno le loro lance e ne faranno aratri, Is 2,4)

Pellegrinaggio a piedi da Cavaion a Brentino Veronese, lungo la Valle dell’Adige, toccando le testimonianze architettoniche di guerra e pace della zona. Tappe previste: Forte di Rivoli Veronese, Cristo della Strada (con visita al castello della Corvara) e Mansio della Servara. Il percorso sarà accompagnato da una guida escursionistica e padre Francesco Cavallini SJ, biblista

 

Sabato 11 Maggio, ore 21, piazza della Chiesa di Cavaion

NELLA CASA DEL MONDO

Serata di musica e poesia con Franco Arminio (poeta) e l’Orchestra interculturale del Baldo Garda Mosaika.

 

Domenica 12 maggio, dalle 5 del mattino a Cavaion, con ritrovo alla Bastia di San Michele.

“Sentinella della città quanto resta della notte?”Is 21,11

Meditazione all’alba sul sito archeologico della Bastia eretta sul monte San Michele, accompagnata dalla musica della Scuola civica musicale di Cavaion e il biblista don Martino Signoretto.

 

Domenica 12 maggio, ore 10.

PACIS FLUMEN

Discesa dell’Adige in gommone da Dolcè a Sega di Cavaion, per una prospettiva diversa dei nostri paesi. Ritrovo a Isola di Dolcè, via Molino, con la biblista Elena Chiamenti. In collaborazione con Canoa Club di Pescantina.

 

Domenica 12 Maggio 2019, ore 20.30.

“Non può restare nascosta la città sopra il monte” Mt 5,14.

Serata conclusiva, ammirando il tramonto (ritrovo in località Ceriel), in compagnia dei musicisti e attori delle scuole di musica e teatro di Cavaion, e del biblista don Martino Signoretto. Con risottata e vino Bradolino.



X