Dal 3 al 5 maggio al via il Festival nella sede della Diocesi di Vittorio Veneto

Dal 3 al 5 maggio al via il Festival nella sede della Diocesi di Vittorio Veneto

Dopo l’inaugurazione del 2 maggio, il Festival Biblico prenderà il via nella Diocesi di Vittorio Veneto dal 3 al 5 – che apre questa edizione con l’attesa anteprima del 1 maggio che ospiterà a Sacile (PN) monsignor Pierbattista Pizzaballa arcivescovo di Gerusalemme – e in quella di Verona dal 3 al 6.

 

Nella diocesi di Vittorio Veneto sono quest’anno diversi gli sguardi, le angolature, e gli strumenti di osservazione, messi in campo per tracciare un panorama sulla polis il più possibile a 360°, partendo dall’idea che lo spazio abitato di una città cresce, si trasforma, si rinnova proprio a partire dal punto di vista di chi abita la città, di chi ne frequenta gli spazi e ne vive le dinamiche quotidiane.

 

Tra gli ospiti in programma: l’architetto Mario Botta, che rifletterà sulle implicazioni del rapporto e del dialogo tra gli spazi sacri e la polis (sabato 4 maggio, Conegliano (TV)), il filosofo Umberto Curi ospite dell’incontro “Tra polis e civitas” (venerdì 3 maggio Conegliano (TV)), il filosofo Alberto Sartori e il biblista don Maurizio Girolami, che leggeranno e commenteranno testi biblici e filosofici che raccontano la città (sabato 4 maggio Vittorio veneto (TV)), e Adolfo Morganti (venerdì 3 maggio Vittorio Veneto (TV)) esperto studioso del tema delle sette e movimenti religiosi e del rapporto tra le religioni.

 

Per il programma completo > http://www.festivalbiblico.it/programma-2019/


X