“Felice chi ha la strada nel cuore”. Cosa significa viaggiare nel nostro tempo per superare l’inutilità, la leggerezza, l’incapacità di sognare? Con José Tolentino Mendonça in conclusione di questa 13esima edizione del Festival Biblico

Condividi su Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn