A Verona, da domani l’arte indaga Dante

A Verona, da domani l’arte indaga Dante

Nel percorso di avvicinamento alla quarta edizione del Festival Biblico di Verona , domani, venerdì 24 aprile , alle 17.00 , in Biblioteca Capitolare , Fondazione Credito Bergamasco e Banca Popolare di Verona inaugureranno l’itinerario d’arte e di pensiero dal titolo “Come gente che pensa a suo cammino. Persone e Personaggi della Divina Commedia” , che dopo il battesimo nella città bergamasca, fa ora tappa, fino al 24 maggio , in riva all’Adige con un’ esposizione dei dipinti dell’artista Angelo Celsi .  Una rassegna,a ingresso gratuito , di 25 opere ospitate nella chiesa di Sant’Elena(Corte Sant’Elena, vicino piazza Duomo),proprio dove Dante Alighieri scelse di dare pubblica lettura alla sua opera Quaestio de aqua et terra. Quindici sono le opere di Celsi ambientate nell’Inferno, sette nel Purgatorio e tre nel Paradiso, per lasciare maggior spazio alla cantica dalle tinte più marcate e dalla maggiore drammaticità, quella dell’Inferno, appunto, inseguendo sempre, in ogni raffigurazione, una spiccata emersione dell’individualità di Dante anche grazie a una specifica attenzione al dialogo, con una significativa alternanza tra la parola che «vela» e «svela». In occasione della tappa veronese, i dipinti di Angelo Celsi saranno affiancati da un’installazione dell’artista veronese Luciana Soriato , dal titolo “Trasfigurazione. Viaggio dall’umano al divino” , un allestimento che dialogherà con il fascino della chiesa di Sant’Elena e con le evocazioni letterarie che l’opera di Celsi induce nel visitatore.   «Ripercorrere il cammino di Dante consente di tornare alle radici comuni della nostra cultura, all’italianità e ai suoi valori fondanti, alla grandezza del genio italico – capace di affrontare ciò che nessuno, né prima né poi, ha più realizzato – trasmettendo un messaggio di orgoglio, di fiducia nel futuro, di consapevolezza dei nostri mezzi (intellettuali e morali) che ci derivano dalla nostra storia e dalla nostra tradizione» sottolinea Angelo Piazzoli , Segretario Generale della Fondazione Credito Bergamasco e curatore dell’evento espositivo.   Oltre che nel Festival Biblico, la mostra si inserisce all’interno delle molte iniziative promosse dalla Banca Popolare di Verona dal titolo, “Dante Popolare”, che proporrà percorsi artistici e storico – culturali sulle tracce di Dante a Verona. Tra gli appuntamenti: ‘Dante alla corte degli Scaligeri – sulle tracce del Sommo Poeta a Verona’ , un itinerario dedicato con visite guidate gratuite su prenotazione (eventi@bancopopolare.it – 045.8675582/5577 );l’originale iniziativa tutta social ‘Uno scatto su Instagram,Inferno, Paurgatorio e Paradiso nella tua città’ (fino al 30 settembre potranno essere pubblicate su Instagram foto che ricordano la Divina Commedia con l’hastag #dantepopolare. La foto con più like verrà pubblicata testata locale) e, infine, un percorso Scolastico che coinvolgerà gli studenti degli Istituti secondari di Verona alla scoperta di Dante in chiave contemporanea.  Tutte le informazioni sul sitowww.dantepopolare.it.   INFORMAZIONI RIASSUNTIVE: “Come gente che pensa a suo cammino” Verona Chiesa di Sant’Elena 24 aprile – 24 maggio 2015 Da lunedì a sabato: dalle ore 11.00 alle ore 17.00. Domenica: dalle ore 13.30 alle ore 18.00 Per info e visite guidate: eventi@bancopopolare.it – 045/8675582 – 5577 www.dantepopolare.it Ingresso libero   |



X