Arte, turismo e musica: a Verona e’ il pienone

Arte, turismo e musica: a Verona e’ il pienone

Oltre 3500 presenze, un continuo e ininterrotto flusso di visitatori nella Biblioteca Capitolare per la mostra «Dai libri al Libro»; Verona minor Hierusalem affollata di turisti venuti anche da fuori regione.

Si registrano numeri di successo per la prima edizione dell’anteprima veronese del Festival Biblico, svoltasi durante lo scorso weekend.

Giovedì si tiene l’ultimo evento in programma, la conferenza-dialogo di Aldo Maria Valli, vaticanista del Tg1, e mons. Gianni Ballarini, abate di San Zeno, su «La famiglia segno di speranza in Giovanni Paolo II» (Sala convegni Banca Popolare di Verona, ore 20.30).

Il successo della manifestazione è testimoniato dai numeri: sono state oltre un migliaio le presenze alla mostra di codici antichi organizzata in Biblioteca Capitolare durante il fine settimana: «Domenica le persone facevano fatica ad entrare tanta era l’affluenza – dichiara mons. Bruno Fasani, prefetto della Biblioteca -. Questo grande riscontro di pubblico dimostra quanto la gente voglia avvicinarsi ai tesori della nostra cultura».

Riscontro notevole anche nelle due edizioni (sabato e domenica) di Verona minor Hierusalem, l’itinerario turistico-religioso promosso dall’associazione «Il deserto fiorirà» e svoltosi sabato mattina e domenica pomeriggio. Circa 900 le presenze nelle due sessioni, con turisti e visitatori giunti da altre regioni e province, ad esempio Trento, Monza, Padova, Vicenza. «Questa partecipazione ci ha sorpreso oltre ad ogni nostra aspettativa – sottolineano le guide dei due pellegrinaggi, Davide Galati e don Martino Signoretto, ideatori del percorso -. Ciò significa che sia tra i veronesi che tra i turisti alberga uno spiccato desiderio di unire la spiritualità e il gusto per la storia e la cultura».

Anche gli altri appuntamenti del Festival hanno ottenuto un riscontro di pubblico attento e partecipe: al concerto In furore dei Virtuosi italiani diretti dal maestro Alberto Martini in san Fermo, sabato sera, sono state oltre 500 le persone intervenute; all’Happy book in libreria Paoline 130 ragazzi e ragazze; ai laboratori catechistici di Pescantina più di 150 persone e una cinquantina gli spettatori al dialogo di Alessandro Zaccuri in Feltrinelli sul suo romanzo Dopo il miracolo (Mondadori).



X