Creato, gusti e pace: ricche anteprime per il Festival a Verona

Creato, gusti e pace: ricche anteprime per il Festival a Verona

Il Festival Biblico 2015 a Verona entrerà davvero nel vivo nei giorni dal 21 al 24 maggio, ma sono molti gli appuntamenti che si terranno in città già a partire da sabato 16. Il 16 e 17 maggioVerona avrà il privilegio di ospitare un doppio speciale evento con mons.Boghos Levon Zekiyan , Arcivescovo di Istanbul per i Cattolici Armeni della Turchia. La sera del sabato, nella Sala G. Zanotto della basilica di San Zeno, mons. Zekiyan terrà una conferenza di approfondimento sulla storia della Chiesa e della liturgia armene La parola nel vissuto cristiano armeno , mentre domenica, in basilica, alle 11.15 presiederà una Messa Solenne in rito armeno , con libretto in italiano, accompagnata dal Coro dei padri Mechitaristi dell’Isola San Lazzaro degli Armeni di Venezia.Innovativi, sia il percorso didattico Animali e Piante nella Bibbia ambientato nel Parco Natura Viva di Pastrengo (16 maggio – 2 giugno ), alla scoperta delle specie animali e vegetali citate nelle Scritture (leone, ippopotamo, querce, pioppi, ecc.), sia l’esperienza sensoriale enogastronomica proposta da alcuni ristoranti-trattorie del centro che cucineranno Il Piatto Biblico(16 – 24 maggio) , pietanza della tradizione locale ispirata a un passo o personaggio delle Scritture (tra cui una pizza!), accompagnata da un pane preparato secondo una ricetta biblica, in segno di lode al cibo, dono della madre terra.Vero inno al creato e al lavoro dell’uomo sarà la mostra fotografica Un luogo di bellezza : la Sagrada Familia,a cura dell’Associazione Rivela, dal 16 al 24 maggio nella chiesa di Sant’Eufemia, dove sabato 23, il Consigliere Ecclesiastico nazionale di Coldiretti Paolo Bonettie il presidente di Coldiretti Verona Claudio Valentetracceranno un ponte tra l’opera dell’uomo nell’architettura e l’opera dell’uomo nei campi. Aperta fino al 31 maggio anche la mostra di diorami del maestro presepista veronese Mario Nascimbeni , nella chiesa di Sant’Anastasia.Ad accompagnarci verso i giorni clou del Festival anche l’happy book dal titolo In principio Dio creò,condotto dalla Libreria Paoline, una proposta educativa in forma interattiva per ragazzi delle elementari e classi del catechismo (dal 18 al21 maggio in Sala Paoline – Lungadige Panvinio).Tra i tanti eventi anteprima, infine, i due incontri culturali del 19 maggio : Dai martiri di Mao a Occupy Hong Kong: perché la fede coltiva l’umano (alle 20.30, presso i Missionari Comboniani), conferenza del card.Joseph Zen Ze-kiun , vescovo emerito di Hong Kong, in occasione della pubblicazione del libro In catene per Cristo. Diari di martiri nella Cina di Mao (Editrice Missionaria Italiana), a cura di Gerolamo Fazzini , giornalista; e Aprire l’immaginario: Ildegarda di Bingen , alle 17.00, al Polo universitario Zanotto, dedicato alla mistica “antesignana” della medicina omeopatica, in occasione della nuova edizione di CARMINA Symphonia armonie celestium revelationum (Gabrielli Editori), con Maria Emanuela Tabaglio,docente e curatrice dell’opera di Ildegarda.

 



X