Due vite, una sola passione: Terra e Bibbia!

Due vite, una sola passione: Terra e Bibbia!

La memoria di Fra Pietro Kaswalder e di Gino Girolomoni nel Festival Biblico Due appuntamenti in ricordo di altrettanti due uomini innamorati della Terra e del Libro che ce ne racconta il senso più profondo: la Bibbia.Sabato30 maggio, presso la Tenda del Festival in Piazza Duomo ,la memoria di Fra Pietro Kaswalder , francescano trentino mancato improvvisamente l’estate scorsa e di Gino Girolomoni , il “papà” dell’agricolturabiologica in Italia.Alle11  di sabato 30 maggio “La terra di Dio e l’uomo vivente”. Fra Pietro Kaswalder ,una vita spesa per Gerusalemme per lo studio e l’insegnamento della GeografiaBiblica, sarà ricordato nelle parole di padre Massimo Pazzini, decano delloStudio Biblico Francescano a Gerusalemme: “la vita come un viaggio. Alla scoperta della Bibbia camminando in Terra Santa”. Con lui il giornalistaGiuseppe Caffulli.Nel pomeriggio, alle 17 , sempre sotto la tenda del Festival, Massimo Orlandoni, autore del libro “GinoGirolomoni, il padre del biologico “, traccerà, assieme alla famiglia Girolomonie al teologo Pietro Stefani, il ritratto di quest’uomo eccezionale, amante della Terra e di Dio, un uomo che – come ha ricordato anche padre Ermes Ronchi nell’anteprima del Festival – ha fatto della Terra la sua Preghiera. L’incontro sarà moderato da don Raimondo Sinibaldi.
L’incontro è curato dall’Ufficio Pellegrinaggi della Diocesi di Vicenza e realizzato in collaborazione con Fondazione Girolomoni e FriulAdria Crédit Agricole.



X