Festival Biblico 2016 a Padova, tra gli ospiti Viganò e Curi

Festival Biblico 2016 a Padova, tra gli ospiti Viganò e Curi

ll Festival Biblico di Padova si prepara all’edizione 2016 – la quarta per la città del Santo – e a raccontaregiustizia e Pace, puntando su eventi di Arte e comunicazione.
Una delle tappe più significative del passaggio del Festival a Padova sarà l’appuntamento del 20 maggio, alle ore 18.00, all’interno dello Studio teologico della Basilica di S. Antonio. In scena il confronto tra mons. Dario Edoardo Viganò, Prefetto della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede, e il filosofo Umberto Curi che cercheranno di mettere a fuoco il nuovo stile comunicativo di Papa Francesco come veicolo di pace e di riconciliazione. Dai piccoli atti comunicativi quotidiani all’indizione del Giubileo straordinario della misericordia, lo stile di Papa Bergoglio sta cambiando il volto della Chiesa e sta costruendo ponti. Protagonisti dell’incontro saranno anche i giovani, invitati a partecipare attivamente alla conversazione attraverso i social media. Sono proprio loro, infatti i primi ad essere stati contagiati dalla freschezza comunicativa di questo Pontefice.
«Ospitare per il quarto anno consecutivo il Festival Biblico – spiega don Marco Cagol, vicario episcopale della diocesi per le relazioni con il territorio – significa dare continuità ad un progetto condiviso con altre diocesi del Triveneto nel segno della comunione tra Chiese sorelle e offrire a tutti la possibilità di accostare il testo biblico attraverso nuovi linguaggi e percorsi inediti. L’impatto del Festival Biblico sul territorio aiuta la Chiesa locale a relazionarsi in maniera significativa con molte realtà e istituzioni a partire dal testo biblico».
Nella foto Curi e Viganò.


X