Gli eventi a Schio e Marano

Gli eventi a Schio e Marano

Solidarietà, attenzione al mondo dell’infanzia e dell’adolescenza, visioni femminili e convivialità: ecco l’offerta legata al X Festival Biblico messa in campo da Schio e Marano , anche grazie al Comune di Schio.  Si parte venerdì 23maggio con “A Tavola con Abramo – Ricette dalla Bibbia”che si terrà presso l’Asilo Vecchio di Magré (via Fontana, 20) alle ore 19.30 . Durante la cena, a base di piatti tipici della tradizione biblica, i partecipanti saranno coinvolti in riflessioni e letture sulla Parola. Scenario speciale le opere di Tatiana Rubini , “artigiana dell’arte” con la passione per il Medio Oriente. Per partecipare, al costo di 15 euro, è possibile prenotarsi alla libreria “Immacolata” (via Cavour, 46 – tel. 0445523333). Anche Marano partecipa al weekend di proposte con “Diario di un Incontro” , una narrazione teatrale con musica e canti dal vivo che si terrà sempre venerdì 23 maggio alle 20.30alla Chiesa Parrocchiale S. Maria Annunziata. Lo spettacolo, a ingresso gratuito, si basa sui testi originali di Manuela Fioravanzo e vede la partecipazioni di attrici, musicisti e cantanti del gruppo “Hooope project”diretti in scena da Davide Dolores. Tornando a Schio, sabato 24 maggio , alle 20.30 , il Lanificio Conte (largo Fusinelle) ospiterà “Dieci passi nel futuro”, reading in musica nel ricordo di Francesco Canova , il medico fondatore del Cuamm – Medici con l’Africa , prima organizzazione non governativa in ambito sanitario riconosciuta in Italia. Attraverso le parole di alcuni testimoni, suoi eredi ideali, si rievocherà la vita straordinaria di Canova, il cui entusiasmo solidale ha portato alla creazione di avamposti medici nel difficile territorio subsahariano. Dedicato ai bambini e ai ragazzi è invece l’appuntamento “Io e il falco”che si terrà domenica 25 maggionella sala Azzurra dell’Oratorio Salesiano Don Bosco (via Marconi, 14). Cristina Bellemo , giornalista bassanese e scrittrice per l’infanzia, vincitrice del Trofeo Baia delle Favole nell’ambito del Premio Andersen, racconterà ai più piccoli le Sacre Scritture con delicatezza e semplicità. Due i turni: dalle 15 alle 16.30 per i bimbi fino ai 9 anni e dalle 16.30 alle 18.30 per i ragazzini dai 10 ai 14 anni. Gli adolescenti, invece, saranno i protagonisti di “Raccontare la soglia. I ragazzi bussano alla porta del Sacro” , una conversazione pubblica per presentare il Progetto del laboratorio condotto da Andrea Bajani , scrittore, drammaturgo e giornalista, che ha sollecitato un gruppo di dieci ragazzi ad interrogarsi sul tema della “soglia”. Quali sono le soglie che ogni giorno si varcano? Quale il senso del passaggio per un ragazzo che si sta affacciando all’età adulta? Come raccontare, alla luce di un’esperienza di avvicinamento al sacro, questo cammino? Sono solo alcune delle questioni che i giovani narratori e la loro guida affronteranno lunedì 26 maggio , alle 20.30, nell’atmosfera della Chiesa di San Francesco (via Baratto). Ultimo appuntamento, non certo per importanza, quello di martedì 27 maggioalle 20.30 sempre nella Chiesa di San Francesco, con Antonella Anghinoni . La nota biblista e docente di Antico Testamento racconterà la vita di Debora, la profetessa veterotestamentaria saggia e coraggiosa. “La storia di Debora – Una donna giudice in Israele”sarà una meditazione sul percorso spirituale di una donna straordinaria che viene dal passato ma che è in grado di parlare al presente.



X