Il Cantico di Lina Sastri

Il Cantico di Lina Sastri

Nell’XI edizione del Festival Biblico, considerata la declinazione del tema sul rapporto uomo-natura, non potevano mancare il “Cantico dei Cantici”e il “Cantico delle Creature” , così come non poteva mancare il nome di una grande attrice come Lina Sastri . Il suo reading si intitola appunto “Cantico”, e si terrà domenica 31 maggio alle 21.00 al Tempio di Santa Corona . L’attrice insieme a quattro importanti musicisti classici italiani – Roberto Fabbriciani al flauto, Fabio Battistelli al clarinetto, Augusto Vismara al violino, Riviera Lazeri al violoncello e Simone Nocchi al pianoforte – rendono lo spettacolo una sorta di opera dove testo, musica e interpretazione danno al pubblico una visione completa, di raro fascino e di altissima qualità. Una lettura densa, senza sovrastrutture, riportata al suo primo significato dove l’amore tra uomo e donna, quando è capace di recuperare l’originaria relazione col Creatore, ha una forza superiore a quella della morte e libera l’essere umano dalla sua paura. La musica non si limita a sottolineare o a calcare le già chiare diciture del Cantico, ma vuole, attraverso l’adattamento di materiali di autori classici (Gluck, Mozart, Mendelssohn ) essa stessa dare impostazione e lettura del testo.Il Cantico delle Creature vuole tessere un rapporto estremamente fisico con Dio e con gli esseri e le altre Sue opere, con un afflato di partecipata vicinanza all’intensità materiale del creato.



X