In arrivo due grandi anteprime

In arrivo due grandi anteprime

In attesa di entrare nel clou degli eventi del Festival Biblico, la rassegna culturale sulle Sacre Scritture propone ancora due imperdibili anteprime. Il primo maggioalle 17.00al Palatezze di Arzignano , Saad Sirop ,Vescovo Ausiliare del Patriarcato di Babilonia dei Caldei per il Decennale e in omaggio ai temi del Festival Biblico del 2009 e del 2010 “I Volti” e “L’Ospitalità”, porterà la sua testimonianza sul senso dell’ospitalità e dell’accoglienza partendo proprio dall’esempio di Abramo. L’evento, dal titolo “L’ospitalità di Abramo, paradigma biblico di una società ospitale” , è organizzato con la collaborazione della Comunità Abramo che, in occasione del IV convegno annuale , oltre all’appuntamento con Sirop, darà vita ad un’intera giornata ricca di incontri e ospiti tra cui Umberto Tozzi; Inga Marcel, violinista internazionale; Joy Team, mime, dance and music; Hope Worship Choir; mons. Lodovico Furian, Vicario Generale Diocesi di Vicenza; mons. Anton Gouder, Provicario generale dell’Arcidiocesi di Malta; Don José Javier Llopis Portes, vicario episcopale dell’Evangelizzazione e presidente della Commissione per la catechesi dell’Arcidiocesi di Valencia e Ser Mons. Donal Mckeown, vescovo di Derry. Per informazioni si può scrivere a: convegno@evangelizzare.it . Altro tema interessante e decisamente attuale – “Tempo di crisi, tempo di speranza?”- quello che porterà a S. Maria in Araceli di Vicenza, lunedì 5 maggio alle 20.30 , Paolo Don i, teologo e Vicario Generale della Diocesi di Padova e Paolo Madron , giornalista economico . Sulla scia valoriale dei temi del Festival Biblico “Tempi” e “Speranza” delle edizioni 2007 e 2012, saranno davvero molto gli interrogativi su cui si confronteranno i due esperti, moderati da Matteo Pasinato della Facoltà teologica del Triveneto. I dati allarmanti della situazione economica, anche se apparentemente in miglioramento, ci portano ad interrogarci sui tempi che viviamo, tra prospettive disperate e attese di speranza. Che cosa la Scrittura può dirci su questo? Possiamo pensare modelli e pratiche economiche diverse dal modello vigente? Quali segni di speranza si trovano nelle vite dei singoli e delle comunità? Quali messaggi ci vengono dalla Dottrina Sociale della Chiesa? Doni e Madron ne discuteranno cercando di analizzare nel concreto una realtà che spaventa ma che può avere già in sé i semi per un futuro diverso, soprattutto alla luce della guida delle Scritture nei cui testi, molto spesso, si ritrovano buone prassi attuabili e contemporanee.



X