itinerario in bici

 

L’ALBERO DALLE FOGLIE CURATIVE CHE DÀ FRUTTO OGNI MESE
Quando la città diventa giardino la vegetazione diventa cura e nutrimento per tutti (Ap 22,2)

 

con Luca Buccheri (biblista di strada), Sandro Vidali (guida naturalistico-ambientale)

 

domenica 19 giugno ore 9:30
Ariano nel Polesine (RO) – partenza da Area Camper, Via S. Basilio, 11

 

L’Apocalisse tratteggia due diversi modelli di città e modi di abitare la vita, Babilonia e Gerusalemme. La prima è la città che desertifica rapinando ogni possibile risorsa, basandosi sulla violenza e sul sopruso, sull’avidità e lo sfruttamento. La città celeste, la Nuova Gerusalemme, appare invece come la città-giardino piena di acqua al cui centro è l’albero della vita, che nutre e guarisce con abbondante generosità: ha raccolti e frutti ogni mese e le sue foglie hanno proprietà terapeutiche. Un’immagine di alleanza ritrovata con la vita in armonia con tutti i viventi che ci stimola a nuovi modi e stili di abitare la città e la vita.

 

Il tour in bici parte da San Basilio per una visita guidata agli scavi archeologici del complesso paleocristiano ed alla chiesa romanica. Poi, percorrendo in bicicletta l’argine sinistro del Po di Goro si raggiungerà la Loc. di Rivà col suo campanile solitario, piccolo frammento della fede popolare e quanto rimane della vecchia chiesa di Rivà. Sulla sponda opposta del Grande Fiume si potrà ammirare l’imponente Castello della Mesola, una delle 19 Delizie degli Este, ossia una delle loro prestigiose dimore di lusso.
Risalendo nuovamente l’argine del Po di Goro si visiterà l’idrovora di Ca’ Verzola, dove comprendere lo sforzo dell’uomo per la difesa idraulica del territorio e per il governo delle acque e si proseguirà fino al luogo preciso in cui, fino al 2013, si ergeva la Quercia Secolare di San Basilio, un autentico monumento, ultimo superstite della foresta primaria planiziale, emblema di un territorio che ha costruito la sua stessa storia a colpi di bonifiche e deforestazioni.
Continuando l’itinerario lungo l’argine del Po, si scenderà lungo una strada bianca tra i vigneti per ritornare a San Basilio da Via Brenta dove non mancherà qualche avvistamento faunistico.

 

Si ringrazia: Acli Veneto

 


 

Luca Buccheri, “pellegrino della Terra e della Parola”, biblista itinerante, già collaboratore della Fraternità di Romena, nasce a Roma nel 1966 da famiglia di migranti di origini siciliane. Laureato in economia, diventa prete e guida spirituale di Terra Santa nel 2002, dopo aver concluso gli studi biblici a Gerusalemme. Inizia a lavorare come giornalista pubblicista a Bologna nel 2004 e da allora organizza viaggi in Terra Santa (ora interrotti a causa della pandemia) a cui si affiancano poi altre esperienze bibliche itineranti in Italia e all’estero che costituiscono la rete della “Parrocchia dell’Invisibile”, raccolte nel calendario annuale “La tenda e la vela” e continuamente aggiornate sul sito www.terradelsanto.it. Nel 2019 approda a Terzelli, piccola chiesa romanica e casa semi-abbandonata del Casentino, che diventa punto di riferimento per le persone coinvolte e le attività proposte. Tra queste, nei mesi invernali ci sono delle proposte online, ma soprattutto trekking biblici, corsi biblici e serate a tema, viaggi, eremi di Parola e Silenzio, pratiche di meditazione e yoga, camminate bibliche, eventi e attività culturali, didattiche, ecologiche, che sempre coniugano la riflessione biblica di taglio esistenziale con la concretezza della terra e dei luoghi.

X