Le parole della Bibbia – Vangelo di Ludwig Monti

«Chi vuole salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia e del Vangelo, la salverà»

Marco 8,35

Al centro del vangelo più antico, quello secondo Marco, Gesù pronuncia queste parole fondamentali per chiunque voglia essere suo discepolo o discepola. L’espressione “per causa mia e del Vangelo” (attestata tale e quale in Mc 10,29) significa anche “per causa mia che sono il Vangelo”, la buona notizia per eccellenza.Ecco chi è Gesù: il Vangelo, cioè la buona notizia (cf. Is 52,7), fatta persona, colui per il quale vale la pena spendere e perdere la vita. E sia chiaro: Gesù non sta opponendo una vita fisica, che sarebbe caduca, a una vita eterna, vera e profonda, quella davvero importante. No, il tentativo di preservare mondanamente (cioè senza e contro gli altri) la propria vita attuale, l’unica che abbiamo, significa perderla ora e poi per l’eternità: ma soprattutto perderla ora, visto che dell’eternità ci è dato di sapere ben poco…

Al contrario, donandola nell’amore, cioè nell’ascolto attento dell’altro, nel guardarlo e nel farsi a lui vicini compiendo il bene possibile, lì si salva, si trova (cf. Mt 10,39; 16,25), si guadagna (cf. Lc 21,19) la vita: “il centuplo ora, nel tempo presente, … e nel tempo che verrà, la vita eterna” (Mc 10,30). Vita, pienezza nel presente: buona notizia per noi e per chi ci è accanto. Questo ha vissuto e insegnato Gesù; questo significa il suo comando ultimo e definitivo: “Amatevi gli uni gli altri come io vi ho amati” (Gv 13,34; 15,12).

Davvero, “Gesù è il Vangelo e il Vangelo è Gesù” (Enzo Bianchi). Si comprendono dunque le parole con cui papa Francesco apre l’Evangelii Gaudium: “La gioia del Vangelo riempie il cuore e la vita intera di coloro che si incontrano con Gesù. Coloro che si lasciano salvare da Lui sono liberati dal peccato, dalla tristezza, dal vuoto interiore, dall’isolamento. Con Gesù Cristo sempre nasce e rinasce la gioia”. Gioia profonda, anche se a caro prezzo. Il Vangelo è la buona e gioiosa notizia che vale la pena spendere la vita per Cristo, con Cristo e in Cristo. Ieri, oggi e sempre.

Ludwig Monti


X