dialogo

 

DOPO: LE RELIGIONI E L’ALDILÀ
Il rilievo della dimensione escatologica nell’Ebraismo e nell’Islam

 

con Brunetto Salvarani (teologo, scrittore)

modera Gianpietro De Bortoli

 

sabato 14 maggio ore 11:00
Casa dei Carraresi, Via Palestro, 33/35

 

La domanda su che cosa sarà di noi dopo la morte ha sempre accompagnato l’essere umano nella sua millenaria storia. Oggi, ancora di più, la pandemia, nonché il dramma della guerra che si è fatta nuovamente “vicina”, ha colpito come una tempesta l’intero pianeta, ricordandoci prepotentemente la nostra fragilità e rinnovando antiche paure che avevamo creduto di poter esorcizzare. La morte è parte essenziale del nostro essere umani, con cui siamo tenuti a misurarci ogni giorno. Tutte le tradizioni religiose ce lo ricordano. Il dialogo realizzato a partire dal libro del prof. Salvarani, offre una preziosa testimonianza e stimola ulteriori riflessioni condivise.

 

In collaborazione con: Istituto Superiore Scienze Religiose “Giovanni Paolo I”, Fondazione Cassamarca

 

prenota il tuo posto

 

Guarda il video dell’incontro

 

 


 

Brunetto Salvarani, docente di Teologia della Missione e del Dialogo presso la Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna, ha collaborato con le Università di Bologna, Padova, Venezia, Siena, Modena-Reggio Emilia, con la Cattolica di Milano e la Pontificia Università Gregoriana. Studioso di teologia narrativa e autore di contributi sul tema della non violenza, è considerato uno dei maggiori esperti di dialogo ecumenico e interreligioso, nonché poliedrico appassionato di musica e cultura popolare.

 

Gianpietro De Bortoli, laureato in Filosofia (indirizzo storico religioso) all’Università di Venezia, è docente di Religione all’IIS Einaudi-Scarpa di Montebelluna e docente incaricato all’ISSR “Giovanni Paolo I” e in quello di Padova. Ha pubblicato I Volti dell’Altro – Percorsi e moduli per l’Insegnamento della Religione cattolica nella Scuola media Superiore, Napoli 2003 e, con Loreno Miotto, La Forza della Speranza – Corso di Religione per la Scuola Secondaria di Primo Grado, Napoli 2006.

X