Lonigo va ‘oltre le sbarre’

Lonigo va ‘oltre le sbarre’

Tra le15 sedi del Festival Biblico, Lonigo è quella che affronta con coraggio l’accezione più difficile del rapporto tra fede e libertà, quella cioè di chi,la libertà, non ce l’ha, come i detenuti.Con”Fede e arte: liberta? oltre le sbarre” Lonigo propone un percorso biblico originale dedicato all’universo carcerario e che coinvolge da vicino i ristretti della Casa Circondariale di Montorio, diviso in 3 diversi eventi sempre ospitati nel Chiostro del Convento San Daniele : una mostra, dei laboratori artistici e unincontro-testimonianza. La mostra , che raccoglierà le espressioni artistiche dei detenuti, si inaugura sabato 1 giugno alle 16e durerà solo lo spazio di un week end, visitabile dunque il sabato(fino alle 19.00) e la domenica (8.00-12.00/15.00-19.00). Oltre alle opere dei detenuti verrà esposta anche laricostruzione di una cella a dimensioni reali. Ci sarà poi un laboratorio artistico”oltre le sbarre”, domenica 2 giugno , a partire dalle ore 15.00 per ragazzi dai 14 ai 19 anni con uno staff di animatori davvero eterogeneo e composto da Claudio Caldara, insegnante di pittura nella Casa Circondariale di Montorio, Veronese, Francesca Sedda,operatrice didattica, Antonio Molinaroli, ex detenuto e Flavio Zulpo, frate minore e iconografo. Infine l’incontro-testimonianza , sempre il 2 giugno , ma alle ore 17.00 di come arte e fede diventano un tramite per trovare una prospettiva di libertà anche dentro ad un carcere. Partecipano padre Beppe Prioli , fondatore dell’Associazione “La Fraternità”, Arrigo Cavallina , ex detenuto evolontario dell’Associazione “La Fraternità” e Antonio Molinaroli , exdetenuto. L’iniziativa èsostenuta dal Comune di Lonigo e realizzata in collaborazione con l’Associazione La Fraternità (Verona), l’Associazione FantasiArte (SanBonifacio) e i Frati minori di San Daniele di Lonigo. Accanto a questa triplice, forte proposta, Lonigo affianca una paio di eventi particolarmente suggestivi. Il 1 giugno, alle 17.00 , la lettura guidata del “Delibertate christiana” di Martin Lutero sotto la guida e il commento del teologo padre Lorenzo Raniero , docente diTeologia Morale allo Studio Teologico Interprovinciale “S. Bernardino” diVerona e docente aggiunto di Etica ecumenica all’Istituto di Studi Ecumenici”S. Bernardino” di Venezia. Infine,il 2 giugno alle 21.00presso la Chiesa dei Santi Cristoforo,Quirico e Giulitta il magico concerto “Come stelle di stagioni diverse” che propone note e parole di secoli lontani. Una serata di riflessione con composizioni poetiche, arpa antica e arciliuto eseguite da Katerina Ghannudi , arpa barocca e voce (Quintana Ensemble), Ilaria Fantin , arciliuto (QuintanaEnsemble) e la voce narrante di Gianluca Beltrando . Musiche di: A. Grandi, L. Rossi, J.H. Kapsperger, T. Merula.



X