Tanta arte ed evangelizzazione di strada tra le iniziative di Vicenza collegate al Festival

Tanta arte ed evangelizzazione di strada tra le iniziative di Vicenza collegate al Festival

Nei giorni del Festival Biblico , a Vicenza, tante altre mostre ed eventi oltre a quelli sotto l’egida del Festival contribuiranno alla riflessione sul tema dell’incontro possibile tra Giustizia e Pace.

Martedì 24 maggio , dalle 17.30, nella Sala dei Chiostri di San Lorenzo in Piazza San Lorenzo 6 sarà possibile visitare l’itinerario iconografico “Sulle ali della Giustizia “, un viaggio nella storia dell’arte per vedere come il tema della Giustizia si cambiato nei secoli a seconda del contesto territoriali e delle vicissitudini del momento. L’itinerario ad ingresso libero, a cura dell’Associazione degli Amici dei Monumenti, dei Musei e del Paesaggio per la città di Vicenza e Provincia si avvarrà della guida degli storici dell’arte Luca Trevisan e Loredana Olivato .

Molti altri sono gli eventi correlati al Festival Biblico che si terranno nel fine settimana dal 27 al 29 maggio. Venerdì 27, dalle 17 alle 17.40, visita guidata alle Gallerie d’Italia a Palazzo Leoni Montanari in Contrà Santa Corona 25 dal titolo “La fiamma del giudizio”. Un percorso gratuito per la lettura storico-artistica della straordinaria creazione “La caduta degli angeli ribelli”di Agostino Fasolato, elogiata dal teologo Rosmini e dallo scrittore Melville, con una selezione di fonti iconografiche e letterarie che hanno guidato l’ideazione dell’opera. Necessaria la presentazione al numero verde 800.578875.

Sempre venerdì 27, dalle 17.30, nella Chiesa di Cristo in via Levà degli Angeli, il biblista Earl Lavender terrà la meditazione “La visione di Dio per il suo popolo”, una riflessione su pace e giustizia a partire dal Salmo 85, Giovanni 1, 1-14 e dalla Lettera agli Efesini. Alla luce di questi brani della Sacra Scrittura, il prof. Lavander cercherà di dimostrare come la Chiesa primitiva avesse accettato la sfida lanciata da Paolo ad essere un modello per la società di benignità, verità, giustizia e pace, per rilanciare l’impegno a tutti coloro che oggi nel mondo si definiscono “cristiani”.

Tre appuntamenti artistici in agenda per la mattinata di sabato 28 maggio. Alle 10, nella Sala dei Chiostri di San Lorenzo la conferenza “Giustizia e Pace scolpite e iconografia della Madonna con il Bambino” a cura dello studioso Massimo Negri. Un approfondimento sulla scultura vicentina per osservare i tratti di “Giustizia e Pace” scolpiti nelle tante rappresentazioni della Madonna in trono con il Bambino, iconografia tipica di molti secoli di arte sacra berica.

Alle 10.30 si svolgerà la prima delle quattro visite guidate alla Chiesa di San Vincenzo nel Palazzo del Monte di Pietà, ormai aperta al pubblico una volta alla settimana, la domenica mattina, in occasione della celebrazione della messa in latino. Grazie ad alcuni appassionati d’arte, sarà possibile visitare la chiesa anche nel pomeriggio di sabato 28, domenica mattina dopo la messa delle 9.30 e domenica pomeriggio sempre dopo le 15.30.

Dalle 11 alle 11.40, infine, l’itinerario di approfondimento per adulti “In attesa di un nuovo cielo” attraverso la visita guidata alle Gallerie d’Italia nel Palazzo Leoni Montanari, in Contrà Santa Corona 25. Un percorso gratuito (con prenotazione obbligatoria al numero verde 800.578875), lungo le rappresentazioni del giudizio divino, dalle icone russe all’arte veneta del Settecento tra Giambattista Tiepolo e Agostino Fasolato.

Sarà il pastore Cris Viglione a guidare dalle 17.30, presso la Chiesa Evangelica Metodista in Contrà San Faustino, la meditazione “La fiamma del giudizio”, una riflessione sul Nuovo Testamento accompagnata dalla musica per meditare sul significato profondo e pieno della pace come relazione interiore ed esteriore con Dio che si è fatto Pace nel Figlio.

Il tardo pomeriggio e la serata di sabato 28 maggio si animeranno infine con la rodata esperienza di evangelizzazione di strada “Una luce nella notte”, a cura dell’Ufficio Giovani della Diocesi di Vicenza. Le “sentinelle del mattino” incontreranno in strada ed accoglieranno in chiesa chiunque sia di passaggio nel centro storico. Un’occasione per incontrare liberamente il Signore e restare con Lui in un clima raccolto, in contrapposizione alla frenesia e al rumore della strada.

Il ritrovo per i giovani è alle 16 al pensionato studenti di Contrà San Marco 3. Alle 16.15 la preghiera, la riflessione e l’insegnamento per vivere pienamente l’esperienza. Alle 18.15 la pizza, mentre alle 19.15 si allestirà insieme la Chiesa di San Gaetano. Dopo la messa alle 20, con l’invocazione allo Spirito Santo, dalle 21 alle 24 i giovani saranno impegnati nelle piazze per invitare i loro coetanei in chiesa per un momento di preghiera. Chi volesse partecipare può chiamare l’Ufficio Giovani al numero 0444/226566 o inviando una mail a giovani@vicenza.chiesacattolica.it.

Domenica 29 maggio, alle ore 11 verrà inaugurato l’affresco sul tema “Giustizia e Pace si baceranno” presso la Chiesa di san Vincenzo nel Palazzo del Monte di Pietà. L’affresco è stato realizzato da Vico Calabrò e da un gruppo di allievi della scuola S.I.T.A. tra l’8 e il 12 maggio, come ricordo imperituro del significato di questa edizione del Festival.

Sarà infine uno spettacolo a chiudere l’agenda degli eventi “correlati” alla kermesse biblica 2016: alle 17, presso la Residenza Proti-Vajenti-Malacarne in Contrà de Proti 3, andrà in scena lo spettacolo “Davide ed Amleto: due re invocano pace, perdono e giustizia”. Simone Levy, biblista della comunità ebraica di Milano, la compagnia teatrale “La Giostra” e il coro “Ensemble Musicale della Parrocchia di Anconetta” non reciteranno da un palcoscenico, ma vivranno in mezzo agli anziani delle case di riposo Proti, Trento e Salvi San Camillo l’esperienza di due figure così distanti e così vicine: un David, con la sua fede incrollabile in Dio e un Amleto, che vive il suo dramma tutto in se stesso.



X