Una fede giovane e traversale

Una fede giovane e traversale

Quale libertà di fede dentro le religioni? A questa domanda hanno risposto i giovani di alcune religioni vissute e predicate nel territorio vicentino, ormai crocevia di tante culture diverse. Condotto da Mons. Giuseppe Dal Ferro , direttore dell’Istituto “N.Rezzara” di Vicenza, il dialogo è stato davvero una boccata d’aria fresca nel dibattito – attualissimo – sulla fede vissuta dalle seconde generazioni di immigrati residenti a Nordest. Nomi stranieri per un’identità unica, vissutà a metà tra il paese d’origine e il vicentino.

Kuljit Kaur , sikh, Aleksandar Starcevic , ortodosso, Sarah Rom , musulmana, Talhan Sandeep,hindù e Margherita Scarello , cattolica sono le giovani voci che ieri hanno chiacchierato di come la fede si sviluppa e si esprime all’interno delle Chiese e delle religioni.
Non sono state nascoste le difficoltà e i contrasti disseminati sul lungo cammino dell’integrazione, ma neppure le risposte che il territorio è riuscito a dare.
La tavola rotonda è stata un evento biblico davvero riuscito.



X