Una Giornata di Pace, ecco tutti i laboratori. Dove, quando e come iscriversi!

Una Giornata di Pace, ecco tutti i laboratori. Dove, quando e come iscriversi!

Per “Una Giornata di Pace” , il grande evento di Piazza del Festival Biblicopensato per famiglie, amici,  coppie, associazioni, parrocchie e scuole si terranno molti laboratori per grandi e piccini sul tema Pace.  Quasi tutti i laboratori sono a numero chiuso, per cui è necessario prenotarsi al seguente link, scegliendo l’iniziativa a cui si intende partecipare: http://www.eventbrite.it/o/10807757403   

Dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00si svolgeranno continuativamente le seguenti attività:

– dìSegni dìPace (Piazza dei Signori) . E’ il momento finale dell’iniziativa lanciata mesi fa dal Festival. Chi non lo ha ancora fatto, potrà disegnare il suo personale “concetto” di Pace. Tutti i disegni, sia quelli creati sabato che quelli inviati da scuole, parrocchie, associazioni e famiglie nei mesi precedenti alla segreteria del Festival, formeranno una grande scritta PACE da comporre in Piazza dei Signori.
– Fiori di Pace (Piazza Duomo) . Chi partecipa potrà costruire dei bellissimi “fiori di pace” con i quali verrà decorata l’aiuola di Piazza Duomo.
– Iconografia (Piazza delle Erbe) . Un laboratorio per giocare e creare con il legno.
– Corner scuole (Loggia Capitaniato) . Un’ iniziativa per raccontare e cantare quanto composto sul tema del Festival.

Oltre a questi, un’altra iniziativa molto importante si svolgerà nelle piazze del Centro Storico dal titolo “Cinque tappe per la pace”:laboratori attivi sulla pace e la nonviolenza rivolti a persone efamiglie di tutte le età. Ogni singolo laboratorio verrà proposto 5 volte per dare a molte personela possibilità di sperimentare in modo ludico e divertente sempliciesercizi e animazioni che faranno riflettere sui comportamenti individuali esociali e sugli effetti che essi hanno. Gli appuntamenti sarannoalle 10.30, alle 11.15, alle 12.00, alle 15.00 e alle 15.45(max 30 partecipanti).

Il primo laboratorio, “Scopriamoci – La forza interiore”si svolgerà in piazza delle Erbeeproporrà semplici esperienze sulle emozioni, necessità e priorità. “Incontriamoci – La consapevolezza nelle relazioni”si svolgerà in piazza Castelloe proporrà dinamiche e giochi di ruolo per andare oltre la propria “zona di comfort”. “Trasformiamoci – La scelta della nonviolenza”sarà in Piazzale De Gasperie proporrà esercizi per stimolare e allenare la creatività della nonviolenza.”Pachamama – L’amore per la madre terra”sarà in piazza Duomoe parlerà di macroconflitti nel mondo per farci capire l’origine di tanti problemi e guerre del mondo. Infine “Raccontiamoci – Storie di vita da un mondo con troppe frontiere” sarà in piazza delle Postee proporrà diari di viaggi in cui i protagonisti raccontano e i partecipanti sono invitati a capire “chi vogliamo tenere”.   I laboratori, della durata di mezz’ora ciascuno, potranno essere svolti in successione, o anche singolarmente secondo le disponibilità di posti e i tempi a disposizione dei partecipanti. Le cinque propostesono ideate e organizzate in occasione dell’iniziativa del Festival Bibilico “Una giornata di pace” da Aster3, Aprirsi, MIR – movimento internazionale riconciliazione, SiAmo Vicenza, associazioni e gruppi attive all’interno della Casa per la Pace , specializzate in gestione nonviolenta e creativa dei conflitti.

“Trovare “qualcosa da buttare”, un pensiero negativo, un’esperienza che ci ha fatto star male e liberarsene accompagnati da suoni piacevoli; capire il significato per ognuno della propria “casa”, del proprio spazio che si vuole o meno condividere; trovare modi alternativi per risolvere un conflitto in modo creativo; vedere l’origine delle guerre del mondo e la diversità rispetto a quello che in genere sappiamo: sono tutte esperienze che possono aprire nuove finestre sul nostro modo di agire rispetto a situazioni di conflitto personali e più globali – spiega l’assessore alla comunità e alle famiglie Isabella Sala, che ha fortemente voluto questa iniziativa e che invita i cittadini alla partecipazione- Sono attività semplici, concrete che saranno proposte a tutti sabato grazie al Festival Biblico e alle associazioni amiche della Casa per la Pace e che speriamo di riproporre nelle scuole il prossimo anno scolastico” .



X