giorno e notte Incontro biblico

 

«POI VIDI, IN MEZZO AL TRONO, UN AGNELLO» (AP 5,6)
Bibbia e arte: l’Agnello dell’Apocalisse e il “potere” della “mitezza”

 

con don Paolo Barbisan (direttore Ufficio Diocesano per l’Arte Sacra)

modera don Michele Marcato

 

sabato 14 maggio ore 18:00
Ca’ Zenobio, Via Santa Bona Nuova, 126

 

L’unico che può aprire i sigilli della storia per farne comprendere il senso è un agnello, simbolo del Cristo, morto e risorto. Si tratta della Pasqua di Gesù che rimane per sempre la chiave di lettura da cui tutto si apre, la luce che illumina ogni cosa. In mezzo a combattimenti celesti tra la bestia e gli angeli, la vittoria è dell’agnello mite e mansueto. L’Apocalisse offre una chiave di lettura estremamente attuale e controtendenza, perché proprio quando sono in gioco le forze, le ideologie, le forme di violenza, le massificazioni, le argomentazioni sofisticate, la vittoria spetta al mite agnello immolato. Contrariamente ad ogni impostazione ideologica, il cristianesimo si fonda su un fallimento umano, dentro il quale cogliere la vittoria divina. Ciò che è piccolo, ciò che è marginale, ciò che è debole diventa significativo e decisivo nella storia scritta dai forti e dai potenti. Alcune opere d’arte ci aiuteranno a leggere i passaggi dell’ultimo scritto della Bibbia sotto questa luce.

 

In collaborazione con: Fondazione Cassamarca, Ufficio Diocesano per l’Arte Sacra e i beni culturali, Istituto Superiore di Scienze Religiose “Giovanni Paolo I”

 

prenota il tuo posto

 

Guarda il video dell’incontro

 

 


 

Paolo Barbisan, laurea in Conservazione dei beni Culturali presso l’Università di Udine, baccalaureato in Teologia presso lo Studio Teologico Interdiocesano di Treviso-Vittorio Veneto, è attualmente docente di Storia dell’Arte Sacra e Tutela dei Beni Culturali Ecclesiastici in quest’ultimo istituto. Insegna anche Storia dell’Arte e Cristianesimo presso l’ISSR Giovanni Paolo I. Direttore dell’Ufficio Arte Sacra e Beni Culturali della Diocesi di Treviso, membro della Consulta presso L’Ufficio Nazionale dei Beni Culturali e dell’Edilizia di Culto della CEI.

 

Michele Marcato, dottorato in Teologia Biblica alla Pontificia Università Gregoriana di Roma, dal 2004 insegna allo Studio Teologico Interdiocesano di Treviso–Vittorio Veneto. Autore di studi sugli scritti paolini, ha pubblicato volumi collettanei e articoli scientifici e divulgativi. Dal 2019 è Direttore dell’ISSR “Giovanni Paolo I”. Cura l’Apostolato Biblico con incontri e pellegrinaggi in Terra Santa ed è responsabile della Settimana Biblica Diocesana e del Festival Biblico di Treviso.

X