Skip to content

Dialogo

La giustizia e le sue forme

L'intervento umanitario e quello riparativo

con Davide Assael (presidente Associazione Lech Lechà, per una filosofia relazionale), Alessandra Morelli (già Delegata dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), in videocollegamento), Adolfo Ceretti (professore Ordinario di Criminologia, docente Mediazione reo-vittima Università degli Studi di Milano-Bicocca)

Appare importante mettere in scena una distinzione, laddove agape agisce. Si tratta della giustizia riparitiva e dell’assistenza umanitaria, due pratiche messe a confronto per poter meglio comprendere l’impatto di ciascuna in termini umani, sociali e persino politici. Similmente, le due pratiche hanno un vago sapore biblico quando richiamano l’attenzione verso l’altro, la mediazione e la salvezza. Riparano, di fatto. Ed è un’azione dirompente che si esprime in tempi di conflitto e frattura.

Cecilia Strada, inizialmente invitata all’incontro, non potrà essere presente per gli impegni politici recentemente assunti.

In collaborazione con: BILL Biblioteca della Legalità

In caso di pioggia: Oratorio del Gonfalone – Piazza Duomo, 4

persone

foto