«e vidi un nuovo cielo e una nuova terra» (Ap 21,1)

Festival Biblico in villeggiatura

18 e 19 giugno 2022, Ariano nel Polesine (RO)

Torna per il terzo anno consecutivo il fine settimana dedicato alla scoperta delle aree interne e meno conosciute del Veneto: quest’anno il Festival Biblico in villeggiatura fa tappa nel cuore del Parco Regionale del Delta del Po, tra Ariano nel Polesine, con l’area archeologica e la Chiesa di San Basilio, Santa Maria in Punta dove il Po si biforca, e le Dune fossili di Rosada.

*l’ingresso agli eventi è gratuito con prenotazione consigliata, salvo diverse indicazioni segnalate nel singolo appuntamento

maggiori info su modalità di partecipazione e prenotazioni a partire da venerdì 20 maggio

inaugurazione/dialogo

 

sabato 18 giugno ore 11:00
Ariano nel Polesine (RO) – Chiesa di San Basilio, Via S. Basilio, 3

 

SVELAMENTO
Per una comune chiave di lettura del libro di Apocalisse e del Polesine

 

con Pietro Pisarra (giornalista, sociologo), Sandra Bedetti (archeologa, ispettore onorario del Ministero della Cultura). Saluto iniziale mons. Pierantonio Pavanello (vescovo di Adria-Rovigo)

introduce Roberta Rocelli

 

leggi di più

itinerario in barca/musica

 

sabato 18 giugno ore 15:00
Ariano nel Polesine (RO) – Partenza da Chiesa San Basilio, Via S. Basilio, 3 – arrivo a Santa Maria in Punta

 

I CANTI DEGLI UOMINI, DELLA NATURA, DELLE ACQUE
Alla scoperta del Parco Regionale del Delta del Po: escursione in battello e concerto di Patrizia Laquidara

 

con Patrizia Laquidara (cantautrice), Sandro Vidali (guida naturalistico-ambientale)

 

Evento a pagamento con prenotazione obbligatoria

 

Si ringrazia: Enaip Veneto

 

leggi di più

giorno e notte incontro biblico

 

sabato 18 giugno ore 18:00
Santa Maria in Punta, Ariano nel Polesine (RO) – Sagrato Chiesa di Santa Maria in Punta, Via Camisotti, 23

 

IL BENE CHE VINCE
Il sentire apocalittico come costante storica

 

con don Giuliano Zanchi (direttore scientifico Fondazione Adriano Bernareggi, direttore Rivista del Clero Italiano)

 

leggi di più

dialogo

 

sabato 18 giugno ore 21:00
Santa Maria in Punta, Ariano nel Polesine (RO) – Sagrato Chiesa di Santa Maria in Punta, Via Camisotti, 23

 

SOLI NELLA NOTTE
Cercare oltre il buio

 

con Domenico Iannacone (giornalista, autore tv)

 

leggi di più

musica

 

sabato 18 giugno ore 23:30
Ariano nel Polesine (RO) – Chiesa di San Basilio, Via S. Basilio, 3

 

EVOCAZIONI E INVOCAZIONI
Dal canto tradizionale alle sonorità contemporanee

 

con Davide Ambrogio (cantautore)

 

leggi di più

meditazione

 

domenica 19 giugno ore 7:30
Ariano nel Polesine (RO) – Dune fossili di Rosada, Via San Basilio, 60

 

LA MITEZZA TRA IMPOPOLARITÀ, UTOPIA E SFIDA

 

con mons. Giampaolo Dianin (vescovo di Chioggia), sonorizzazioni di Saverio Tasca (vibrafono, percussioni)

 

leggi di più

itinerario a piedi

 

domenica 19 giugno ore 9:30
Ariano nel Polesine (RO) – partenza da Chiesa San Basilio, Via S. Basilio, 3

 

IL TEMPO CHE NON INVECCHIA
Dall’inganno del tempo che non basta mai al “tempo fuori dal tempo”

 

con Monica Rovatti (insegnante, appassionata di Sacre Scritture), Mara Santarato (guida naturalistico-ambientale)

 

Si ringrazia: Acli Veneto

 

leggi di più

itinerario in bici

 

domenica 19 giugno ore 9:30
Ariano nel Polesine (RO) – partenza da Area Camper, Via S. Basilio, 11

 

L’ALBERO DALLE FOGLIE CURATIVE CHE DÀ FRUTTO OGNI MESE
Quando la città diventa giardino la vegetazione diventa cura e nutrimento per tutti (Ap 22,2)

 

con Luca Buccheri (biblista di strada), Sandro Vidali (guida naturalistico-ambientale)

 

Si ringrazia: Acli Veneto

 

leggi di più

dialogo

 

domenica 19 giugno ore 15:00
Ariano nel Polesine (RO) – Chiesa di San Basilio, Via S. Basilio, 3

 

NIENTE DA VEDERE
Lo svelamento lento e indolente delle terre del Polesine

 

con Sandro Abruzzese (scrittore), Massimo Zamboni (cantautore, scrittore)

modera Marcello Bardini

 

leggi di più

dialogo

 

domenica 19 giugno ore 17:00
Ariano nel Polesine (RO) – Chiesa di San Basilio, Via S. Basilio, 3

 

I FANATICI DELL’APOCALISSE
Fine del mondo o inizio di un mondo nuovo?

 

con padre Guidalberto Bormolini (monaco), Leonardo Bianchi (giornalista, scrittore)

 

Si ringrazia: Zordan 1965

 

leggi di più

musica

 

domenica 19 giugno ore 19:00
Ariano nel Polesine (RO) – Esterno Chiesa di San Basilio, Via S. Basilio, 3

 

GiroInGiro

 

con Calicanto

Roberto Tombesi, organetto, mandola, voce; Francesco Ganassin, clarinetti, ocarine; Giancarlo Tombesi, contrabbasso; Alessandro Arcolin, batteria, percussioni, voce

 

leggi di più

Ariano nel Polesine (RO)

Comune rivierasco che sorge sulla sinistra del Po di Goro e segna il confine tra Veneto ed Emilia Romagna. Il nome di Ariano deriva probabilmente da Atria, ora Adria, antica città etrusca sul mare che ha dato il suo nome anche alle lagune e allo stesso mare Adriatico. Il nucleo abitato più importante sino all’epoca romana era localizzato sulla via Popilia, iniziata nel 132 a.C. dal console Publio Popilio Lenate, nei pressi dell’attuale località San Basilio.

Zona archeologica di San Basilio

Comune rivierasco che sorge sulla sinistra del Po di Goro e segna il confine tra Veneto ed Emilia Romagna. Il nome di Ariano deriva probabilmente da Atria, ora Adria, antica città etrusca sul mare che ha dato il suo nome anche alle lagune e allo stesso mare Adriatico. Il nucleo abitato più importante sino all’epoca romana era localizzato sulla via Popilia, iniziata nel 132 a.C. dal console Publio Popilio Lenate, nei pressi dell’attuale località San Basilio.

Chiesa di San Basilio

Una preziosa chiesetta, che svetta tra storia e leggenda, sopra una duna, testimonianza fossile dell’originaria linea di costa di età protostorica. Come uno scrigno, la chiesa custodisce misteri e leggende legate alla presenza di una colonnina in marmo che trasudava olio miracoloso, di un sarcofago in pietra e di 10 sepolture del XVIII nascoste per secoli sotto la pavimentazione.

Santa Maria in Punta

Piccolo borgo fluviale di origine medievale situato in quella “punta” di terra che si trova alla diramazione del Po di Venezia e del Po di Goro, nel punto di origine del Delta del Po. Nella golena, tra le sabbie, sono ancora visibili i resti di vecchie abitazioni di pescatori. Santa Maria in Punta è l’emblema perfetto della simbiosi e dell’attaccamento secolare a un corso d’acqua da parte della comunità che vi abita.

Dune fossili di Rosada

Le Dune di Rosada sono un chiaro esempio di intervento umano nel ripristino di ambienti degradati. Il rimboschimento attuato con piantumazione di piante tipiche e autoctone della zona ha permesso in pochi anni l’insediamento di specie di mammiferi quasi scomparse in queste zone. Il bosco ospita anche diverse varietà di uccelli, rettili, e anfibi negli stagni appositamente ricreati.

X